Demo

Cos’è un CMMS Software?

Un CMMS software (acronimo di Computerized Maintenance Management System, in italiano Sistema computerizzato di gestione della manutenzione) è un programma gestionale per la manutenzione aziendale.

Rispetto ai suoi esordi negli anni ’60 i software CMMS dispongono oggi di tante funzioni utili a gestire la manutenzione di impianti, attrezzature e di interi edifici.

Da strumenti enormi e difficili da usare, grazie alla tecnologia Cloud e SaaS (Software as a Service) i sistemi CMMS sono oggi uno strumento irrinunciabile per l’ottimizzazione dei processi di manutenzione in ogni suo aspetto e in ogni settore.

Breve storia dei CMMS.

I primi CMMS (Computerized Maintenance Management System) fanno la loro comparsa intorno agli anni ’60 del novecento, come strumenti per la gestione computerizzata dei dati di manutenzione.

Trovarono una prima applicazione nel settore aeronautico, per registrare i dati dei veivoli in modo più efficiente rispetto al cartaceo. Erano ancora versioni molto rudimentali: basti pensare che un CMMS arrivava ad occupare un’intera stanza.

Significato di CMMS:

CMMS è l’acronimo inglese di Computerized Maintenance Management System. In italiano, si parla spesso anche di Sistemi Informativi di Manutenzione (acronimo: SIM), mentre in francese al posto dell’acronimo CMMS si usa spesso quello di GMAO.

Oggi le cose sono molto cambiate. Grazie alle nuove tecnologie, come il cloud e i nuovi modelli di distribuzione SaaS (software as a service) i CMMS sono diventati software così accessibili e semplici da utilizzare da poter entrare comodamente all’interno dei nostri telefoni cellulare come semplici app.

Anche le funzioni sono state ampliate per rispondere a qualsiasi necessità e con esse si sono moltiplicati gli ambiti di utilizzo.

Oggi i software CMMS sono utilizzati nella produzione industriale e manifatturiera, nel settore Oil&Gas, nel facility management e ovunque la manutenzione rivesta un ambito importante al fine della produttività e del contenimento dei costi.

cmms

Fai clic sull’immagine per vedere il video

Cosa fa e come funziona un software CMMS?

Il CMMS è un software in grado di contenere tutte le informazioni di manutenzione: dall’anagrafica tecnica alle schede degli asset, passando per i piani di manutenzione, le richieste di intervento tecnico e gli ordini di lavoro. Consente inoltre di gestire tutta la documentazione, la cronologia degli interventi e i rapportini di lavoro, i pezzi di ricambio presenti in magazzino, oltre naturalmente ai tecnici e fornitori.

Grazie a tutte queste informazioni, è in grado non solo di aiutarti ad ottimizzare i processi di manutenzione, ma anche di fornire tutti i dati necessari ad un’analisi dettagliata degli stessi, monitorando i tempi, i costi le performance grazie a sistemi di business intelligence che analizzano per te i dati, creando report personalizzati ed incredibilmente dettagliati.

I migliori CMMS sono anche in grado di automatizzare buona parte di questi processi, creando per esempio in modo automatico gli ordini di lavoro o assegnandoli, sempre automaticamente, al personale giusto, sulla base delle indicazioni che hai dato al sistema.

Il CMMS è un software in grado di contenere tutte le informazioni di manutenzione: dall’anagrafica tecnica alle schede degli asset, passando per i piani di manutenzione, le richieste di intervento tecnico e gli ordini di lavoro. Consente inoltre di gestire tutta la documentazione, la cronologia degli interventi e i rapportini di lavoro, i pezzi di ricambio presenti in magazzino, oltre naturalmente ai tecnici e fornitori.

Grazie a tutte queste informazioni, è in grado non solo di aiutarti ad ottimizzare i processi di manutenzione, ma anche di fornire tutti i dati necessari ad un’analisi dettagliata degli stessi, monitorando i tempi, i costi le performance grazie a sistemi di business intelligence che analizzano per te i dati, creando report personalizzati ed incredibilmente dettagliati.

Differenza tra CMMS e Sistemi Informativi (SIM)

Sebbene molto spesso l’acronimo CMMS e l’acronimo SIM (Sistema informativo di manutenzione) siano utilizzati come sinonimi, non è esattamente così.

Secondo la norma UNI 10584, infatti, il Sistema Informativo di Manutenzione è un insieme di norme e procedure che possono essere supportate in diversi modi. In quest’ottica, il CMMS rappresenta dunque il software sottostante a supporto del sistema informativo.

I migliori software CMMS sono anche in grado di automatizzare buona parte di questi processi, creando per esempio in modo automatico gli ordini di lavoro o assegnandoli, sempre automaticamente, al personale giusto, sulla base delle indicazioni che hai dato al sistema.

Mettiamo per esempio che tu debba pianificare degli interventi di manutenzione preventiva in base al tempo di lavoro di un macchinario. Il CMMS è in grado di generare un nuovo ordine di lavoro ogni volta che questo tempo viene raggiunto, di informarti se i pezzi di ricambio sono disponibili in magazzino, allegare i documenti necessari e le check-list di manutenzione per assicurarti che gli interventi vengano effettuati nel modo corretto e infine assegnarli al personale indicato sulla base del macchinario o della sua ubicazione.

Ciò permette di ridurre drasticamente i costi e i tempi di gestione delle tue risorse, oltre naturalmente ai tempi di fermo macchina, riducendo anche le azioni manuali e i margini di errore.

Una delle caratteristiche più importanti dei moderni sistemi CMMS è la possibilità di utilizzare l’app mobile.

Grazie all’app per dispositivi mobili, i tecnici possono portare il CMMS per la manutenzione aziendale sempre con loro sul campo. Saranno avvisati tramite una semplice notifica (o un’email) quando viene loro assegnato un ordine di lavoro, potranno consultare la documentazione, registrare i tempi di intervento, sfruttare le check-list allegate all’ordine di lavoro e aggiungere in pochi tocchi i pezzi di ricambio utilizzati al rapportino finale.

Questo permetterà loro non soltanto di tagliare i tempi di intervento, ma anche di registrare in modo automatico all’interno del sistema CMMS tutti i dati e le informazioni relative all’ordine di lavoro. Terminato l’intervento, potranno generare in automatico il rapportino di fine lavoro, formarlo direttamente sul proprio telefono e inviarlo al sistema (oltre che per e-mail alle figure interessate).

A questo punto il sistema CMMS registra i dati e li ordina all’interno della piattaforma, dove saranno disponibili in tempo reale.

Allo stesso modo, il responsabile della manutenzione avrà una visione completa dell’andamento delle operazioni di manutenzione, potrà monitorare facilmente, senza alcuna azione aggiuntiva, gli ordini di lavoro svolti e quelli ancora da svolgere, oltre che analizzare in tempo reale i dati registrati.

Quali sono le funzioni del CMMS?

Malgrado le funzioni di un CMMS possano variare a seconda che si scelga un software di fascia più alta o uno di fascia più bassa, vi sono alcune caratteristiche e funzionalità che sono alla base del sistema, come la creazione di un’anagrafica degli asset, la gestione degli ordini di lavoro o la pianificazione della manutenzione.

I migliori software CMMS (Computerized Maintenance Management System) mettono a disposizione degli utenti una gamma completa di funzioni, quali:

  • Anagrafica tecnica degli asset e delle strutture
  • Richieste di intervento e ticketing
  • Gestione degli ordini di lavoro
  • Asset management
  • Pianificazione della manutenzione
  • Piani di manutenzione
  • Gestione dell’inventario e magazzino ricambi
  • Gestione dei fornitori
  • Gestione dei documenti e contratti
  • Check-list di manutenzione
  • Rapportini di fine intervento
  • Monitoraggio dei tempi e dei costi di intervento
  • Rendicontazione degli interventi
  • Qr-Code
  • Controllo delle prestazioni dei sistemi
  • Integrazioni con gli altri sistemi aziendali
  • Approvvigionamento delle risorse
  • Report e analisi dei dati
  • Monitoraggio dei KPI
  • Root Cause Analysis
  • App mobile

Leggi la lista completa delle funzioni offerte da mainsim CMMS manutenzione.

Esplora nel dettaglio le funzioni del CMMS manutenzione mainsim

I principali moduli dei sistemi CMMS sono:

Anagrafica degli asset:

L’anagrafica degli asset e delle strutture serve a riprodurre e organizzare in modo gerarchico tutte le nostre risorse e strutture. Per ogni asset, il sistema CMMS crea un cruscotto al cui interno vengono racchiuse tutte le informazioni di cui siamo in possesso, dai piani di manutenzione alle check-list fino ai documenti. I migliori CMMS offrono inoltre la possibilità di creare modelli e componenti chiave, in modo da semplificare e rendere più veloce la gestione degli asset.

Ordini di lavoro:

I responsabili della manutenzione o il personale a cui è stata data la possibilità, possono aprire o pianificare nuovi attività di manutenzione oppure convertire le richieste di intervento in ordini di lavoro, assegnarle al personale interno o esterno, aggiungere tutte le informazioni e i documenti necessari, infine monitorare l’andamento dei lavori fino alla chiusura operativa.

Pianificazione della manutenzione:

Un CMMS software permette di pianificare gli interventi e creare piani di manutenzione personalizzati per ogni risorsa o impianto. Questo permette di selezionare una scadenza e la frequenza con cui vorremo ripetere l’intervento di manutenzione preventiva, scegliendo in anticipo anche chi sarà il tecnico a cui affidare l’attività, materiali necessari, documenti etc.

Gestione fornitori:

Un CMMS software permette di gestire anche i fornitori coinvolgendoli all’interno della piattaforma. Dai contratti ai documenti, alle richieste di preventivo, fino ovviamente all’assegnazione degli ordini di lavoro ad uno o più fornitori inseriti all’interno del sistema CMMS.

Integrazioni:

Uno degli aspetti più importanti di un CMMS (Computerized Maintenance Management System) e in grado di garantire il maggiore ROI, è la possibilità di integrare il sistema di manutenzione agli altri sistemi aziendali, come ERP, MES, SCADA, BMS, BEMS, BIM etc. Questo rappresenta un aspetto centrale, per permettere al sistema di raccogliere e trasferire informazioni con gli altri reparti aziendali, dalla produzione all’ufficio acquisti.

cmms software

Richieste di intervento e ticketing:

Tutte le richieste di intervento tecnico o di servizio (ticket) possono essere aperte dal personale interno tramite un modulo di richiesta rapida che, tramite una procedura guidata o inserendo direttamente i dettagli della richiesta, conduce direttamente all’apertura del ticket in attesa che sia convertito in ordine di lavoro, quindi in un’azione di manutenzione correttiva (o a guasto).

Asset management:

Un CMMS software permette di gestire gli asset e le risorse aziendali in modo semplice e completo: tramite cruscotti dedicati a ciascuna risorsa è possibile per esempio analizzare la cronologia degli interventi tecnici effettuati, associare i materiali di ricambio o personale specifico all’asset, oltre che visualizzare tutti i dettagli e le informazioni registrate dalla piattaforma CMMS.

Gestione dell’inventario e magazzino ricambi:

Un CMMS permette di collegare le varie risorse (macchine, strutture, impianti etc.) a materiali di ricambio specifici. Per semplificare la gestione del magazzino un CMMS software di buon livello è anche in grado di monitorare la quantità di ricambi in magazzino, avvertendo i responsabili ogni volta che il livello di scorta scende al di sotto della soglia che abbiamo impostato.

Possono inoltre essere aggiunte liste di materiali interattive agli ordini di lavoro, in modo che il tecnico possa facilmente aggiungere i pezzi di ricambio utilizzati durante l’intervento e rendicontarli tramite il rapportino di fine intervento.

Infine, grazie al QR-Code o il barcode è possibile semplificare le operazioni di carico e scarico del magazzino, così come integrare il gestionale CMMS con un software specifico di WMS (wharehouse management system).

Report e monitoraggio KPI:

Il monitoraggio delle prestazioni, l’analisi dei guasti, dei costi, dei tempi di servizio, sono tutte statistiche che possono aiutare i responsabili della manutenzione e il management aziendale a prendere decisioni data-driven. Un CMMS è un enorme database di informazioni collezionate in modo automatico direttamente sul campo. I migliori software CMMS offrono un tool di business intelligence integrato all’interno del sistema che permette di monitorare i principali KPI di manutenzione come il MTBF o il MTTR.

Per quanto riguarda gli indicatori chiave disponibili, al fianco di quelli indicati dalle norme UNI (UNI 10147 e UNI 10388) se ne aggiungono altri solitamente stabiliti in fase di implementazione.

SCARICA L’EBOOK

7 FUNZIONI DI UN CMMS

che risolvono il 90% dei tuoi problemi di manutenzione

Benefici e vantaggi di un CMMS software.

Un CMMS software è in grado di supportare molti aspetti relativi ai processi di manutenzione.

Tra i principali vantaggi derivanti dall’adozione di un CMMS ricordiamo:

  • Semplificazione dei processi di manutenzione
  • Miglioramento delle prestazioni degli impianti
  • Riduzione dei costi di manutenzione
  • Velocizzazione degli interventi di manutenzione
  • Miglioramento dell’efficienza degli impianti
  • Miglioramento dell’affidabilità degli impianti
  • Miglioramento della comunicazione tra tutte le figure coinvolte (dipendenti, responsabili, tecnici e fornitori)
  • Miglioramento della comunicazione tra reparti diversi
  • Miglioramento nella gestione e nell’efficacia dei piani di manutenzione e delle strategie di manutenzione
  • Capacità di analisi delle prestazioni
  • Capacità di analisi dei guasti
  • Prioritizzazione degli interventi
  • Miglioramento nella gestione dei materiali di ricambio

Scarica l’infografica: 10 benefici irrinunciabili di un CMMS → 

cmms vantaggi

Quattro spunti di riflessione sui benefici di un CMMS software.

Quella che segue non è una lista esaustiva dei benefici che un CMMS software è in grado di apportare alla manutenzione di un’azienda.

Vuole invece essere un invito a riflettere su alcuni degli aspetti principali, che insieme possono avere un effetto dirompente sull’intero processo di manutenzione aziendale.

1. Migliorare il workflow

Uno degli effetti più importanti che un CMMS (Computerized Maintenance Management System) può avere sulla gestione della manutenzione, riguarda il workflow.

Un CMMS software è un vero proprio hub, capace di intercettare e connettere i vari processi di manutenzione, dall’apertura di un ticket (quindi di una richiesta di intervento) fino all’analisi dei dati.

Nel mezzo ci sono la gestione degli ordini di lavoro, dei tecnici e dei fornitori, pianificazione delle attività di manutenzione preventiva, il monitoraggio degli asset e dei fermi macchina, la gestione della manutenzione e la gestione del magazzino. E molto altro.

Con un software CMMS, responsabili, tecnici, fornitori e clienti sono in grado di collaborare tutti insieme e in tempo reale, con diversi livelli di accesso, sulla stessa piattaforma.

Possiamo dire dunque che la manutenzione si trova in un unico posto.

Adesso pensate ai vostri processi. Quanto sono in grado di integrarsi l’uno con l’altro? Quali vantaggi potrebbe apportare, in termini di gestione del workflow, di flusso dei dati, o quale impatto potrebbe avere sui tempi di intervento?

computerized maintenance management system

2. Comunicazione

Quello della collaborazione è un aspetto centrale nella gestione della manutenzione e quindi anche nell’implementazione di un CMMS manutenzione. Ottimizzare la comunicazione tra gli attori coinvolti significa:

  • Migliorare la produttività
  • Migliorare l’efficienza
  • Diminuire gli errori

Oltre ad eliminare gli errori, un CMMS software è in grado di rimuovere anche gli ostacoli, rallentamenti, imprecisioni, perdite di produttività dovute in larga parte a problemi di comunicazione.

Un ottimo modo, spesso sottovalutato, che permette di risparmiare tempo e quindi, denaro.

Pensa ai tuoi processi di manutenzione. Come avviene la comunicazione tra i soggetti coinvolti? Usi e-mail, messaggi WhatsApp o telefonate? Quali sono i limiti di questi mezzi rispetto al tracciamento e al monitoraggio automatico fornito da un CMMS software?

sistemi cmms

3. Semplificazione

Un altro dei miei benefici preferiti di un CMMS (Computerized Maintenance Management System) sono i diversi aspetti e funzioni in grado di dare un contributo solito alla semplificazione dei processi di manutenzione attraverso:

 

  1. Tracciabilità: La completa tracciabilità di tutte le singole azioni che vengono svolte su di un asset, un impianto, un macchinario o all’interno di un edificio, è un aspetto fondamentale. Con un CMMS software tutte le azioni sono registrate in modo automatico all’interno della piattaforma. Questo non permette solo di tracciare gli eventi manutentivi, ma anche di rendere queste informazioni facilmente accessibili grazie all’immissione automatica all’interno del sistema di manutenzione.
  2. Automatismi: La creazione di automatismi ci permette, attraverso procedure guidate e compilazioni automatiche, di evitare errori, per esempio su una richiesta di intervento, ma anche di risparmiare tempo prezioso in fase di pianificazione delle operazioni o nella creazione e assegnazione degli ordini di lavoro. Possiamo automatizzare, per esempio, la creazione di un ordine di lavoro ogni volta che un impianto o un asset raggiunge una certa condizione, in base a trigger come il tempo, il chilometraggio raggiunto o il monitoraggio dei contatori.
  3. Documentazione: La creazione di un profilo digitale dei nostri asset, impianti ed edifici, ci permette di accedere a tutta la relativa documentazione con un semplice clic: garanzie, contratti, ma anche lo storico degli interventi, le check-list salvate, i piani di manutenzione, etc.
  4. Piani di manutenzione: Un grande classico dei CMMS software. Stabilire le priorità, le corrette strategie e valutarne l’efficacia è uno degli aspetti fondamentali di un programma per la gestione della manutenzione.
software cmms

4. Dati

Infine, i dati.

Abbiamo un budget a disposizione, spesso anche piuttosto risicato e dobbiamo rispettarlo. Perciò vogliamo essere sicuri di allocare le nostre risorse nel modo più efficiente possibile.

  • Stiamo facendo troppa manutenzione correttiva? O troppa manutenzione preventiva?
  • Quanto ci costa un fermo macchina?
  • Stiamo spendendo troppo su un determinato asset e forse converrebbe sostituirlo?
  • Qual è il momento migliore per effettuare un’ispezione?
  • Quale fornitore ci garantisce i risultati migliori?

Queste sono soltanto alcune delle domande a cui un CMMS sofware permette di trovare una risposta attraverso gli analytics, gli economics e la creazione di report personalizzati.

L’analisi dei dati è la chiave dei maintenance management systems. Usare un SIM (Sistema Informativo di Manutenzione), un CMMS software per gestire la manutenzione, significa conoscere i propri processi e renderli finalmente misurabili.

cmms

Guarda mainsim in azione

Esplora la nostra libreria video e scopri come funziona il software mainsim.

CMMS Software e gli altri sistemi di gestione aziendale

Adesso che abbiamo una panoramica completa dei principali vantaggi e benefici dei sistemi CMMS, possiamo vedere nel dettaglio che cosa differenzia un CMMS software da altri sistemi di manutenzione, come EAM e CAFM. Vediamo poi come si relaziona ai sistemi ERP e MES.

CMMS e EAM

Molto spesso penso che la principale differenza tra CMMS e EAM sia soltanto una questione di marketing. L’EAM (Enterprise Asset Management) nasce infatti come costola dei CMMS. Al giorno d’oggi però, è una differenza inutile in termini di funzioni.

In passato infatti gli EAM si distinguevano dai CMMS software per la loro capacità di coprire in modo più completo il ciclo di vita degli asset, a partire dalla fase di progettazione fino alla smaltimento. Oggi non è più così. Prova ne è il fatto che la maggior parte dei fornitori CMMS e EAM usano in modo intercambiabile il termine.

Resta però una differenza fondamentale: mentre i primi sono utilizzati in qualsiasi settore, gli EAM si riferiscono principalmente all’industria produttiva. Ma le funzioni sono essenzialmente le stesse:

 

  • Centralizzazione delle informazioni sugli asset
  • Manutenzione preventiva e pianificazione della manutenzione
  • Monitoraggio delle prestazioni
  • Migliorare la gestione della manutenzione
  • Gestire i processi di manutenzione
  • Analisi delle performance

CMMS e CAFM

Un software CAFM è un sistema informativo di manutenzione dedicato al facility management. Anche in questo caso le differenze con i CAFM non sussistono. Un CMMS software è in grado infatti di gestire gli stessi processi di un software CAFM, dalla segnalazione dei guasti fino alla gestione degli spazi e dei fornitori.

Prova ne è il fatto che il CMMS viene molto spesso utilizzato e con ottimi risultati nel mondo facility, fino a rappresentare anzi uno dei principali ambiti applicativi dello stesso. La differenza essenziale tra CMMS e CAFM è un po’ meno sottile rispetto a quella dell’EAM, in quanto i sistemi computerizzati di manutenzione offrono spesso e ad un prezzo equivalente, alcune funzionalità aggiuntive.

CMMS e ERP

CMMS e ERP (Enterprise Resource Planning) sono due sistemi completamente differenti, per cui non possono essere paragonati. Quello che conta invece è l’integrazione tra le due piattaforme.

Integrare il software di manutenzione con un ERP permette infatti lo scambio e il ritorno di informazioni decisive in manutenzione, come l’acquisto di materiali di ricambio.

Anche per questo l’integrazione tra i due sistemi è sempre caldamente raccomandata, con l’intento non solo di semplificare i processi manutentivi, ma anche quello di mettere in relazione reparti diversi all’interno delle funzioni aziendali.

CMMS e MES

Anche in questo caso vale quanto detto per gli ERP. CMMS e MES (Manufacturing Enterprise System) differiscono in quanto il primo è un software relativo alla manutenzione, il MES invece si occupa del monitoraggio della produzione.

Il vantaggio di un’integrazione tra i due è dato dal fatto di poter mettere a fattor comune informazioni diverse che si completano a vicenda. Infatti, mentre i dati collezionati e messi a disposizione da un sistema MES sono relativi al funzionamento di un macchinario o di un impianto del nostro sistema produttivo, va da sé che ogni volta che ci si trova ad affrontare un fermo macchina è il reparto manutenzione che è chiamato ad intervenire.

La comunicazione tra questi due sistemi può portare quindi ad una maggiore efficienza, insieme a tutti i vantaggi relativi.

 

Leggi anche il case study e scopri come altre aziende hanno integrato il CMMS software al proprio sistema MES.

Come scegliere il miglior CMMS (Computerized Maintenance Management System)

Scegliere il miglior CMMS per la propria azienda è un’operazione delicata, che necessita non solo di compiere un’attenta valutazione ma si può rivelare una decisione strategica di non poco conto.

Al giorno d’oggi il mercato offre un’ampia gamma di soluzioni CMMS diverse, a partire dalla scelta di un software in cloud o on-premise.

Ma le funzioni non sono l’unico aspetto da considerare. L’implementazione di un CMMS è una faccenda delicata, che necessita di molta attenzione.

Molto spesso le soluzioni migliori sono legate anche a servizi come la training e formazione, oltre alla disponibilità di un project manager messo a disposizione dal proprio fornitore che sia in grado di trasferire il know-how necessario, insieme all’identificazione degli obiettivi e degli step necessari affinché l’implementazione si riveli un successo.

Inoltre, la possibilità di personalizzare il software CMMS per adattarlo ai tuoi processi e al tuo workflow si rivela sempre una discriminante fondamentale, dalla quale nessuna implementazione vincente può mai prescindere.

In altre parole, il detto “chi fa da sé fa per tre” non vale quando si parla di un sistema computerizzato di manutenzione.

Ecco alcuni aspetti da chiarire in fase di analisi per aiutarti a scegliere il miglior CMMS in base alle tue reali necessità:

 

  • Il fornitore che hai selezionato offre anche i servizi necessari all’implementazione?
  • Le caratteristiche del CMMS coprono le tue necessità?
  • Gli obiettivi della tua azienda sono allineati con l’offerta del software?
  • Il fornitore mette a disposizione una figura in grado di guidare l’implementazione all’interno della tua azienda?
  • Il CMMS che hai selezionato è in grado di garantire l’usabilità e la UX di cui hai bisogno per rendere più semplice l’adozione del software da parte di tutta l’azienda?
  • Il fornitore ha già un’esperienza valida nel tuo settore, in modo da conoscere quali sono le tue necessità e far valere il know-how necessario?
  • I tempi previsti per l’implementazione sono chiari e in linea con le tue necessità?

Scegliere un CMMS in cloud o on-premise?

Le tecnologia Cloud e l’erogazione in SaaS (Software as a Service) hanno rivoluzionato il mercato dei software e naturalmente anche quello dei CMMS.

Sebbene molte aziende siano ancora legate ai vecchi software on-premise (che equivale grosso modo all’acquisto del software) il cloud offre nuove possibilità, permettendo una gestione più semplice del sistema, livelli di sicurezza equivalenti all’on-premise (se non perfino maggiori) e di risparmiare qualcosa, soprattutto sul lungo periodo.

 

I vantaggi del cloud: Un CMMS in cloud equivale, in termini di funzionalità, ad una versione on-premise. La differenza principale sta nel fatto che non vi è alcun software da installare, ma si accede al sistema direttamente tramite il web. L’unica cosa che serve è una connessione internet.

CMMS via web

Il vantaggio principale, dunque, sta nel fatto che un CMMS in cloud è accessibile da qualsiasi dispositivo, ovunque ci si trovi (previa login, ovviamente).

Aggiornamenti gratuiti

Le software house che sviluppano software CMMS rilasciano continuamente nuovi aggiornamenti del sistema. Grazie al cloud, puoi aggiornare gratis la piattaforma.

Sicurezza

I dati sono salvati in cloud sui server del tuo fornitore. Questo potrebbe spaventare, ma non deve. Inoltre i backup sono continui, per cui non corri alcun rischio.

Calcolare il ROI del CMMS

Per calcolare il ROI di un CMMS è necessario per prima cosa guardare a quali sono gli obiettivi che si vogliono ottenere e la strada che imbocchiamo per raggiungerli.

Il ROI di un CMMS software dipende da molti fattori, tra i quali il livello del software che scegli, il tipo di implementazione o il settore in cui opera la tua azienda.

Proprio il settore e gli obiettivi aziendali sono il punto da cui partire per calcalare il ROI del CMMS.

Un’azienda produttiva che vorrà gestire i processi di manutenzione dei propri impianti, potrebbe per esempio integrare il sistema computerizzato di gestione della manutenzione con un sistema MES, analizzare le cause di guasto e monitorare i tempi di fermo macchina per controllare i costi di ogni commessa.

Al contrario, un’azienda che lo utilizza per gestire le proprie strutture e gli uffici, potrebbe richiedere integrazioni diverse, con un ERP, per esempio, utilizzare il software per gestire da remoto i fornitori e rendicontare i costi totali dovuti alla gestione delle proprie facility.

Va da sé che gli obiettivi sono completamente diversi e non dovrebbe stupire nessuno il fatto che anche il ROI sarà differente.

Detto questo, possiamo però provare ad identificare alcuni dei principali aspetti che avranno un impatto sul ROI del CMMS, per capire su cosa concentrarsi:

  • Riduzione dei tempi di intervento grazie a informazioni più precise e in tempo reale
  • Riduzione dei tempi di rendicontazione
  • Riduzione del numero di guasti grazie all’analisi dei guasti e piani di manutenzione migliori
  • Maggiore affidabilità, disponibilità ed efficienza delle macchine
  • Estensione del ciclo di vita degli asset
  • Riduzione del costo delle utenze grazie a macchine e impianti ben manutenuti
  • Riduzione dei costi associati ai pezzi di ricambio e di approvvigionamento
  • Evitare ritardi di produzione grazie alla razionalizzazione e alla pianificazione della manutenzione
  • Minori costi in termini di risorse e forza lavoro necessaria grazie alla semplificazione dei processi
  • Riduzione dei costi di manodopera
  • Rimozione dei colli di bottiglia e inefficienze che incidono sui costi e i tempi totali di produzione e manutenzione

Settori

Il CMMS è un software molto versatile, in grado di adattarsi a esigenze molto diverse. In base al settore e al tipo di azienda che utilizza il CMMS software, alcune funzioni rivestiranno un ruolo di maggiore o minore importanza.

È importante sottolineare come, in molti casi, le funzioni possono anche sovrapporsi tra un settore e l’altro.

Inoltre, alcuni settori specifici, come la sanità, retail, o la gestione delle strutture ricettive (hospitality e hotellerie) sono spesso assimilabili all’utilizzo del CMMS nel facility management, seppur con lievi differenze dovute più che altro alle esigenze specifiche di ciascuna azienda.

Di seguito una short list delle funzionalità e delle caratteristiche tipiche e più apprezzate in base al settore.

Cmms e facility management

Le aziende che implementano un software CMMS per gestire le proprie facility (o quelle dei propri clienti) hanno l’esigenza di monitorare scadenze normative, documentazione, gestire fornitori e team interni, oltre che raccogliere e monitorare tutte le richieste di intervento.

 

  • Richieste di intervento rapide
  • Richieste di preventivo
  • Assegnazione degli ordini di lavoro
  • Pianificazione della manutenzione
  • App mobile
  • Rendicontazione degli interventi
  • Integrazioni con sistemi ERP, BMS, BEMS, IoT, BIM
  • Gestione documenti
  • KPI relativi ai tempi e ai costi di servizio
  • Portale fornitori
  • Budget
  • Analisi FMEA
  • Gestione dei contratti

Sistemi Cmms per l’industria, la manifattura e Oil & Gas

Nel settore produttivo e manifatturiero, le aziende sono in grado di gestire l’intero processo di manutenzione tramite il sistema CMMS.

 

  • Manutenzione preventiva
  • Manutenzione su condizione
  • Manutenzione predittiva
  • App mobile
  • Gestione del magazzino ricambi e inventario
  • Analisi delle cause di guasto (Root Cause Analysis)
  • Monitoraggio KPI e metriche di manutenzione (MTBF, MTTR, MTTF etc.)
  • Monitoraggio dei costi
  • Gestione dei fermi macchina
  • Asset Management
  • Integrazioni con sistemi di produzione MES, SCADA etc.
  • Modulo Kanban
  • Near miss
  • Monitoraggio procedure LOTO
  • Portale fornitori
  • Gestione degli accessi

Cmms per healthcare

Nella sanità, il CMMS viene utilizzato spesso in modo molto simile al facility management per la gestione degli spazi e delle attrezzature mediche.

I migliori CMMS in campo healthcare mettono anche a disposizione campi personalizzati per la registrazione delle tarature.

 

  • Integrazione con dispositivi NFID e QR-Code
  • Richieste di assistenza rapide
  • Portale fornitori
  • Gestione degli spazi e integrazioni con AutoCAD
  • Taratura dei macchinari
  • Gestione delle scadenze

UNISCITI AGLI ESPERTI DI MANUTENZIONE

Scopri i vantaggi di un software CMMS per rendere più efficienti le tue operazioni di manutenzione. Richiedi subito una prova gratuita!

Forse noi siamo un po’ di parte, ma loro no.

Ecco cosa dicono di noi i nostri clienti.

“Ho risolto il problema della comunicazione, risparmiando un sacco di mail e tracciando facilmente i processi in corso.”

Sara F.

Facility Manager

Retail

“mainsim ci ha permesso di gestire l’intero cicclo di vita di un ticket, arrivando anche all’emissione dell’ordine al fornitore.”

Giraldo E.

Facility Manager

Healthcare

“Interfaccia grafica semplice, struttura dati ben definita e facile integrazione con le altre applicazioni aziendali.”

Luigi Z.

Application Area Coordinator

Servizi Ambientali

“Usiamo Mainsim nella gestione quotidiana lavorando su manutenzione industriale, doveri di sicurezza e gestione delle persone.”

Enrico F.

Plant HR

Industria Mineraria